il marketing è una cosa seria
Il blog di Marketing Toys
Impariamo a surfare, surfando, tra marketing, innovazione, società e persone. Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato sul mondo dell'innovazione, comunicazione e marketing, clicca qui.
Il blog di Marketing Toys

Per perdere tempo, ci vuole tempo.

La verità è questa, e di tempo non è vero che non ne abbiamo abbastanza, ma in realtà ne sprechiamo solamente un sacco.

Il mio rapporto con la messaggistica, da LinkedIn, WhatsApp all’e-mail è stato sempre abbastanza urgente ed impellente: ho sempre risposto a tutti e quasi all’istante.

Negli ultimi 6 mesi la mole di lavoro e l’intensificarsi di relazioni lavorative mi ha portato gradualmente a dover dedicare sempre più tempo a questa attività.

Con una mia collega gestiamo insieme la mia agenda, ma il grosso del lavoro tocca a me.
Questa settimana per vari motivi è andata a rilento, ho deciso che avrei risposto il venerdì pomeriggio a tutti i messaggi della settimana, e questo in realtà non è avvenuto. Si sono così accumulati ulteriori messaggi, e-mail, notifiche.

Però ho ricevuto (e fatto) qualche telefonata in più e questo è stato bello.

Mi sono accorto che alla fine il mondo non si è fermato nemmeno un attimo, anzi questo rinviare (non so a quando) tutti questi messaggi mi ha permesso di stare più focalizzato e concentrato.

Un po’ più di tempo (poco per la verità) per me, per una passeggiata, per un caffè con un’amica, per due parole col collega.

Torniamo a fare le cose che contano, perché quelle che non contano, non servono a niente.
Torniamo a giocare, un po’ di più.
Society