il marketing è una cosa seria
Il blog di Marketing Toys
Impariamo a surfare, surfando, tra marketing, innovazione, società e persone. Iscriviti alla nostra newsletter per restare sempre aggiornato sul mondo dell'innovazione, comunicazione e marketing, clicca qui.
Il blog di Marketing Toys

Small Giants, tra sostenibilità e marketing.

<<Ho un po' di tempo questi giorni per sperimentare. E leggendo un po' ovunque, mi sono incuriosita tanto da pensare bene di ordinarli online e provarli. Gli snack SMALL GIANTS – cracker bites – arrivano da Londra e stanno rivoluzionando il settore degli Healthy Snack. Snack proteici dal gusto irresistibile. Io ho scelto quelli alla curcuma e paprika. D-E-L-I-Z-I-O-S-I!!!>>.

Small Giants, società londinese pioniera dello sviluppo di prodotti alimentari a base di insetti fondata dagli italiani Francesco Majno e Edoardo Imparato, chiude un nuovo investment round da oltre 400.000 Euro.
Noi di Marketing Toys li abbiamo intervistati.


BREVE BIO DEI FONDATORI
Siamo entrambi di Milano e siamo amici di vecchia data. Io, Francesco, ho una laurea specialistica in Communication Design (Politecnico, Milano) e ho lavorato per 5 anni come Information Designer e Project Manager presso gli studi Accurat e SocialFare.
In Small Giants mi occupo di marketing, comunicazione e vendite. Edoardo invece ha una laurea magistrale in Scienze dell’Economia (Bicocca, Milano) e, prima di dedicarsi anima e corpo a Small Giants, ha lavorato diversi anni come Business Analyst presso Techedge e SocialFare. In Small Giants si occupa di sviluppo business e prodotto, logistica e vendite.


COME NASCE LA VOSTRA IDEA?
Gli insetti hanno un potenziale altissimo per aiutarci a risolvere le enormi sfide alimentari del futuro. Integrare nella nostra dieta anche prodotti a base di insetti comporterebbe diversi vantaggi: nutrizionali, di sostenibilità ambientale, ecologici e anche di benessere animale. L’idea nasce da questa consapevolezza e noi di Small Giants facciamo snack salutari arricchiti con farina di grillo perché crediamo sia il modo più semplice e immediato per integrare i grilli anche nella dieta di noi occidentali e per diminuire, di conseguenza, il consumo di altre proteine animali tradizionali con impatto ambientale molto negativo.


PERCHÉ PROPRIO I GRILLI?
La domanda più corretta dovrebbe essere: “Perché mai non dovremmo mangiarli?”. Ricchissimi di proteine di alta qualità, minerali, vitamine e acidi grassi essenziali, i grilli sono un concentrato di nutrienti unico in natura. Un vero e proprio superfood! I grilli sono una validissima fonte di proteine sostenibili. Il loro allevamento ha infatti un bassissimo impatto ambientale. La quantità di terra, acqua, mangime ed energia richiesta è minima rispetto agli allevamenti tradizionali. Non solo, possono essere allevati verticalmente e sono eccellenti trasformatori di scarti alimentari in nutrienti di alta qualità. Con una popolazione mondiale in costante crescita e un’industria della carne tra le principali cause di emissione di gas serra nell’atmosfera, nuove fonti alimentari, alternative e sostenibili, come i grilli, sono sempre più necessarie. Serve però trovare la chiave giusta per introdurre gli insetti come cibo anche in Occidente. Noi di Small Giants pensiamo siano gli snack a base di farina di insetto.


COME SI OTTIENE LA FARINA DI GRILLI?
Mangiare insetti non è una novità in molte parti del mondo. Gli insetti commestibili fanno parte della cucina tradizionale in Thailandia, quindi non sorprende che l’allevamento di insetti sia ampiamente diffuso. Come tutti gli insetti, anche i grilli sono animali a sangue freddo e hanno bisogno di temperature elevate (idealmente 30°) per vivere. Il clima della Thailandia, caldo tutto l’anno, fornisce le condizioni ideali. Negli allevamenti di grilli vengono utilizzati metodi che impediscono in qualsiasi caso la sofferenza dell’insetto. È sufficiente abbassare leggermente le temperature per addormentarli (entrano in una sorta di letargo, la diapausa) e vengono poi uccisi abbassando ulteriormente i gradi. In questo processo non vi è dolore neurologico ma solo un graduale rallentamento. Dopo vengono bolliti, essiccati e macinati. Quello che si ottiene è una farina di colore marrone chiaro che può essere usata per preparare tanti e diversi alimenti.


COSA SIGNIFICA PER VOI “SOSTENIBILITÀ”?
Il 70% della superficie agricola dell’Unione Europea è già destinata a produrre mangime per gli allevamenti intensivi tradizionali. È evidente come l’industria della carne riuscirà sempre meno a soddisfare la domanda alimentare di una popolazione globale in costante crescita. L’impatto ambientale di questi allevamenti, poi, è drammatico e assolutamente insostenibile. Sostenibilità per noi significa pensare a delle soluzioni che non prendano in considerazione solo un brevissimo arco temporale, ma che siano valide sul lungo periodo. È finito il tempo per poter pensare solo e unicamente a quello che va bene finché siamo in vita, allunghiamo lo sguardo. Serviranno tante nuove soluzioni, efficaci e contemporanee per ripensare il sistema di produzione alimentare e gli insetti possono essere un valido alleato.

Come Small Giants sviluppiamo e commercializziamo nuovi prodotti alimentari a base di farina di insetti. Si può cambiare il mondo semplicemente sgranocchiando snack di insetti? Certamente. Le nostre scelte alimentari hanno un impatto enorme e gli insetti sono una fonte di proteine sostenibili e di alta qualità.

QUAL È LA VOSTRA IDEA DI “DOMANI”?
La nostra idea di domani è quella di un futuro in cui le persone siano spinte dall’altruismo di voler compiere scelte che siano sostenibili per tutti più che dall’egoismo di voler scegliere solo quello che è bene unicamente per sé.


CI SONO PREGIUDIZI CULTURALI A RIGUARDO? SE SI, DOVE LI AVETE RISCONTRATI MAGGIORMENTE?
Si, c’è ancora titubanza, ma sempre meno. Se pensiamo che tutte le tradizioni un tempo sono state a loro volta delle novità, allora siamo sicuri che il pregiudizio scomparirà molto presto! Riscontriamo una maggiore avversione da parte di tutte quelle persone che sono totalmente avverse all’idea di cambiamento, che sia del loro stile di vita o della società.
QUALI SONO I PUNTI DI FORZA DEL VOSTRO BUSINESS?
Tantissimi! Siamo tra i primi in assoluto in Europa e potremo sfruttare fino in fondo questo slancio iniziale. I prodotti che proponiamo hanno davvero senso, sono eccezionali da un punto di vista nutrizionale e apprezzatissimi dai nostri clienti come gusto. Abbiamo le idee molto chiare e siamo spinti dal voler cambiare le cose!


COSA VI DISTINGUE DAI COMPETITOR?
Molti dei nostri competitor puntano sull’insetto intero. Noi riteniamo invece che la chiave giusta per avvicinare le persone a questo alimento sia il trasformarlo in una farina proteica per arricchire prodotti già ampiamente consumati come i cracker, ad esempio.

PERCHÉ IL NOME “PICCOLI GIGANTI”?
Gli insetti, in generale, e i grilli, nello specifico, sono dei piccoli giganti. Piccoli di dimensione ma giganti come proprietà e potenziale di cambiamento in positivo.

AVETE GIÀ IN MENTE NUOVI PRODOTTI?
Lanceremo già nei prossimi mesi la nuova linea di snack salati con farina di insetto! E subito dopo ne arriveranno altri. Vogliamo
ampliare la gamma di prodotti Small Giants ma rimanendo focalizzati su snack arricchiti con farina proteica.


SAPETE CONSIGLIARCI UNA RICETTA CON LA FARINA DI GRILLI?
Certo! La pasta fresca con farina di grillo, assolutamente incredibile!

INGREDIENTI: farina di semola di grano duro 300g, farina di grillo 50g, acqua 180g.
PREPARAZIONE: Disporre le farine su di un piano, al centro versare l’acqua tiepida (per facilitare l’idratazione). Iniziare ad impastare con le punta delle dita incorporando acqua e farina, lavorare la pasta con forza usando il palmo delle mani. Ogni tanto stendere la pasta e ripiegatela su se stessa. Quando la pasta comincia a formare delle bollicine, formate una palla. Prima di utilizzare la pasta lasciatela riposare almeno 15 minuti al riparo dall’aria avvolta con pellicola trasparente. Utilizzare la pasta per realizzare tagiolini, strozzapreti, maltagliati, ecc.
TIP: Cuocere la pasta in acqua salata per 3⁄4 della sua cottura, e ultimarla in padella con salsa, aggiungendo poca acqua di cottura; mescolarla continuamente. Questa operazione vi aiuterà ad ottenere una pasta più cremosa.

<<Si può cambiare il mondo semplicemente sgranocchiando snack di insetti?
Si accettano consigli, segreti e idee di futuro. Scriveteci pure tutto quello che vi viene in mente.
Diamoci una mano, INNOVATORI!>>.
Innovation Marketing